Articoli

Le regole generali per mantenere la salute e la bellezza del seno

Fra gli alleati della salute e della bellezza del seno ci sono anche alcuni rimedi offerti dalla cosmetologia.

La pulizia quotidiana del seno
Per la pulizia del seno evitate l’uso dei prodotti contenenti tensioattivi che disidratano la pelle, preferendo invece il latte detergente e il tonico che si utilizzano per il viso, molto più delicati.

Dopo la pulizia
Dopo la pulizia, così come dopo la doccia o il bagno, tamponate la pelle con delicatezza e utilizzate un prodotto idratante ed emolliente, un accorgimento indispensabile per dare elasticità e morbidezza alla cute. Stendete delicatamente il prodotto con un massaggio circolare. Per stimolare la microcircolazione sanguigna cutanea e per favorire l’assorbimento dei principi attivi del prodotto, eseguite il massaggio con i polpastrelli partendo dal solco tra le mammelle e risalendo lungo il collo, senza toccare i capezzoli, fino ad arrivare al mento. Una maschera di bellezza per il seno ogni settimana. È utilissima per tonificare e rassodare i tessuti.

Le creme
Le creme adatte per il seno sono quelle nella cui formulazione sono presenti collageno ed elastina (proteine essenziali del tessuto connettivo) e derivati di origine vegetale che hanno un’azione tonificante, rassodante e rivitalizzante.

I fanghi termali
Esistono in commercio, in formulazioni cosmetiche pronte per l’uso, fanghi termali arricchiti con alghe ed estratti vegetali. Questi preparati tonificano i tessuti e purificano la pelle. Si applicano una volta alla settimana per almeno 15 minuti, poi si rimuovono con l’acqua.

I fitoestratti
I trattamenti cosmetici con fitoestratti (sostanze estratte dalle piante) sono utili per rassodare e tonificare il seno. Questi trattamenti vanno usati nella forma di impacchi di infuso (immersione del fitoestratto in acqua bollente) o di decotto (immersione del fitoestratto in acqua fredda, successivamente portata a bollire), alle dosi consigliate da un erborista esperto. L’impacco si prepara immergendo nel liquido preventivamente raffreddato un telo che poi va applicato su tutto il torace. Qui di seguito indichiamo alcuni fitoestratti utili per migliorare la bellezza del seno.

  • La galega: ha un’azione tonificante in quanto migliora e potenzia la circolazione della ghiandola mammaria.
  • Il luppolo: da sempre conosciuto per la produzione della birra, è stato oggetto di studi scientifici perché si era riscontrato, nelle donne che ne praticavano stagionalmente la raccolta, un vistoso rassodamento del seno; le successive ricerche hanno dimostrato che il luppolo possiede un’azione simile a quella degli estrogeni femminili, ed è quindi capace, appunto, di esercitare un’ottima azione rassodante.

Il laser a diodi
Per rassodare il seno e tonificare i tessuti, alcuni centri specializzati utilizzano il laser a diodi, che stimola la produzione di collagene ed elastina.

L’idromassaggio locale con acqua fredda e calda
Esistono apparecchi, a bocchettoni rotanti, per idromassaggi al seno. Essi provocano, mediante getti di acqua fredda e calda, un’alternanza di contrazione e dilatazione dei capillari con conseguente aumento in superficie del flusso sanguigno. L’idromassaggio locale stimola l’ossigenazione cellulare determinando così un rassodamento dei tessuti e della pelle. Se non si possiede l’apparecchio a bocchettoni rotanti, si può utilizzare la doccia di casa alternando getti di acqua calda a getti di acqua fredda. Per un idromassaggio stimolante va usata, invece, solo acqua fredda indirizzando il getto rotante sul seno dal basso verso l’alto; un massaggio circolare efficace può essere eseguito anche con una spugna imbevuta di acqua fredda. Indossare un reggiseno tenuto per qualche ora in frigorifero dentro un contenitore migliora il tono della cute e dà una piacevole sensazione di refrigerio soprattutto nei mesi estivi. Per un effetto rassodante immediato, si può passare un cubetto di ghiaccio sul seno per un minuto circa. Poiché il calore può compromettere la tonicità del seno riducendo la resistenza della pelle e rilassando eccessivamente i muscoli, se proprio non si vuole rinunciare al piacere di un bagno caldo sarà bene concluderlo con un getto di acqua fredda intorno al seno; pochi secondi basteranno a ridargli tono.

L’elettrostimolazione
L’elettrostimolazione, nota da tempo agli sportivi che la utilizzavano per integrare gli allenamenti, oggi può essere effettuata da chiunque con piccoli elettrostimolatori di basso prezzo comodamente utilizzabili a casa propria. L’elettrostimolatore, mediante elettrodi autoadesivi applicati sul corpo, trasmette impulsi che provocano la contrazione dei muscoli tonificandoli. Per tonificare il seno gli elettrodi vanno applicati sul muscolo pettorale. L’elettrostimolatore va utilizzato non più di 3 volte alla settimana e non deve sostituire la ginnastica e l’attività fisica. L’elettrostimolazione va rigorosamente evitata se si è portatrici di un pacemaker o se si soffre di epilessia.